CdT.ch---Ticino---In-Mesolcina-il-_guerriero_-delle-Alpi

In Mesolcina il “guerriero” delle Alpi

Rassegna stampa

Filippo Menotti sta percorrendo 2.400 chilometri per 150 mila metri di dislivello
BELLINZONA – Noi comuni mortali lo definiremmo un “pazzo”. E lui scoppierebbe a ridere. Per gli amici è un “guerriero”. Per tutti è Filippo Menotti, il varesino che sta facendo il giro delle Alpi in solitaria attraverso sei Paesi. Ben 2.400 chilometri per 150 mila metri di dislivello. Partito da Muggia (in Friuli-Venezia Giulia, Provincia di Trieste) lo scorso 21 giugno, sabato il 38.enne ha
varcato il suolo elvetico raggiungendo Poschiavo. Ieri ha affrontato il Passo del Maloja. Sabato (festa nazionale alle nostre latitudini) arriverà invece in Mesolcina. Per la precisione a Pian San
Giacomo, dove si fermerà per un giorno di meritato riposo. Poi ripartirà alla volta del Principato di Monaco, meta conclusiva del suo peregrinare tra Italia, Austria, Liechtenstein, Svizzera e
Francia. Trenta chilometri al giorno per coronare il sogno cullato da una vita. “Run for a dream” è appunto il nome del suo progetto grazie al quale può unire la passione per lo sport a quella per
la natura e la montagna.
Ha lasciato dopo 10 anni la sua professione (era attivo nel settore della comunicazione) per lanciarsi in un’impresa nella quale ci sta mettendo anima e cuore. “È una sfida con me stesso,
per capire fino a che punto posso spingermi”, racconta il “runner” lombardo, sostenuto moralmente dagli amici attraverso la pagina Facebook personale. Sul più noto dei social network
il 38.enne condivide pure fotografie e video di ogni singola tappa. L’obiettivo è arrivare a destinazione – attraverso i sentieri della Via Alpina – in 75 giorni. Se dovesse riuscirci prima,
tanto meglio. In teoria Filippo Menotti avrebbe dovuto essere accompagnato dall’amico Marco.
Tuttavia quest’ultimo ha trovato un nuovo lavoro e quindi ha dovuto rinunciare alla sfida.

Corriere de Ticino