2.000-KM-A-PIEDI-SULLE-ALPI_-TAPPA-A-TIRANO-PER-FILIPPO-MENOTTI

2.000 km a piedi sulle Alpi: tappa a Tirano per Filippo Menotti

Rassegna stampa

Si chiama Filippo Menotti, varesino classe 1977, il runner che ha deciso di percorrere, all’inizio del suo viaggio, 2.000 metri e 150.000 metri di dislivello positivo in solitaria, attraversando sei paesi: Italia, Svizzera, Francia per arrivare nel Principato di Monaco nel minor tempo possibile.
“Run for a dream” è il nome del progetto, supportato da diversi sponsor privati, che nasce dalla passione per lo sport ed in particolare per la natura e la montagna.
Mercoledì 22 luglio Filippo è arrivato presso il rifugio di Schiazzera, dopo aver fatto visita al rifugio Malghera, in val Grosina, e aver valicato il Passo dello Stelvio. Giovedì 23 luglio, invece, una giornata di riposo a Tirano dove, oltre ad aver fatto un po’ di rifornimenti tra cui dentifricio, spazzolino nuovo e un po’ di integratori, sarà ospite, nella notte, del B&B Movimento.
Da qui il runner partirà verso la Valposchiavo, sulle tracce della via dei contrabbandieri, per raggiungere il Rifugio Zoia, in Valmalenco, passando attraverso il Passo di Canciano (2464 m), sul confine italo-svizzero, in Valposchiavo. Le tappe successive saranno:
– Rifugio Zoia – Chiareggio.
– Chiareggio – Maloja.
– Maloja – Juf.
– Juf- Innerferrera.
– Innerferrera – Isola.
“Fino ad oggi, – ha raccontato Filippo a IntornoTirano.it – calcolando che sono partito il 21 giugno e ho fatto solo tre giorni interi di riposo, ho percorso circa 700 km e oltre 28000 mt di dislivello positivo”. “Le vostre montagne – ha aggiunto – sono strepitose e la gente che ho incontrato fino ad ora nei rifugi è stata molto cordiale, disponibile, professionale e mi ha sempre messo a mio agio!!!”.

Intorno Tirano